C’è  tutto un mondo di parassiti che ogni giorno sale a bordo  di una zanzara come fosse un aeroplano. Al suo interno si trasformano, e si preparano ad assaltare  l’uomo al prossimo pasto di sangue!

La filaria è uno di questi: niente di più di un microscopico  verme trasmesso all’uomo dal diabolico insetto, ma dagli effetti potenzialmente  devastanti.

Il parassita  adulto va a insediarsi nei vasi linfatici, ostacolando il drenaggio nei distretti colpiti, come le gambe o lo scroto. Nelle gambe i casi più gravi prendono il nome di  elefantiasi: diventano enormi e  la pelle si indurisce come quella di un elefante!

In Tanzania nel 2020 9,813,494 persone sono risultate esposte al rischio di malattia, inclusi i bambini. In 31.000 hanno bisogno di cure mirate . 

I pazienti soffrono la condizione fisica, ma anche  il fatto di non poter  lavorare per sostenersi e la forte discriminazione da parte della società.

Il lavoro dei parassitologi e dei ricercatori nel campo è duro, e ostacolato dalle condizioni geografiche, ambientali, climatiche, e finanziarie.

Noi tre colleghe del corso di Parassitologia ed Entomologia dell’Università Muhimbili di Dar  es Salaam siamo partite per Lindi, città nel Sud della Tanzania, in cui la filariasi ha una prevalenza  significativa. Abbiamo seguito  le attività svolte nell’ambito della gestione della patologia, e visitato e  ascoltato i pazienti.

È stata per noi un’occasione formativa, professionale e umana importante.

In Tanzania gli spostamenti per raggiungere i territori endemici e le realtà più diverse dove le patologie  di concentrano sono significativi  e necessitano di tempo e di  risorse  importanti.

Un  grande   grazie  al  lavoro  di Gemma e   di  tutto  il  gruppo  di Azimut Onlus, per l’approvazione di questa significativa e importante esperienza  e per tutto il   sostegno organizzativo che ci hanno offerto con gioia. Da soli si va in fretta, ma insieme si va lontano!

Asante sana!

Mwanahawa I. Mshana, Witness, Boniventure, Valeria Silvestri

Potrebbe interessarti anche

  • Occhi rossi, sole d’Africa:Karibu Tanzania, miwani!!!* L’albinismo è una patologia genetica, in cui non viene sintetizzata una preziosa proteina la “MELANINA” che dà colore alla pelle, ai capelli e agli occhi proteggendoli dal danno solare. L’assenza della melanina rende trasparenti le strutture oculari,…
  • La patologia del piedetorto in TanzaniaIl progetto "La patologia del piedetorto in Tanzania" è stato realizzato nel 2007 da Azimut con la collaborazione dell’Ufficio Stranieri dell’Azienda Policlinico Umberto I, della Facoltà di Medicina dell’Università di Roma “La Sapienza” e del Comune di Roma. In Tanzania…
  • Arrivati centinaia di occhiali in Tanzania! GRAZIEI primi di febbraio sono arrivati centinaia di occhiali in Tanzania: occhiali da vista e da sole donati da Azimut onlus all'Ospedale distrettuale Manyamanyama di Bunda e al Regional Medical Hospital di Musoma. Alcuni degli occhiali sono stati acquistati con…